FANDOM


Destinygate.jpg
La Porta Chiusa, Parte 1
Serie: Stargate Universe
Episodio: 1
Scritto da: Robert C. Cooper, Brad Wright
Diretto da: Andy Mikita
Guest star: Richard Dean Anderson
Amanda Tapping
Michael Shanks
Ona Grauer
Gary Jones
Prima TV USA: 2 ottobre 2009
Prima TV Italia: TBA
Precedente:
Successivo: La Porta Chiusa, Parte 2
La Porta Chiusa, Parte 1, titolo originale Air, Part 1 è il primo episodio della prima stagione di Stargate Universe, nonché la prima parte dell'episodio d'apertura della serie, suddiviso in tre parti. È andato in onda per la prima volta negli Stati Uniti il 2 ottobre 2009.

Trama Modifica

Poco dopo l'uscita della Destiny dal viaggio FTL, lo Stargate a bordo della nave si accende. Il primo ad uscirne è il Tenente Matthew Scott, che estrae la sua pistola in stato d'allerta. A seguire il suo arrivo vi sono decine di altre persone, che giungono dal portale in uno stato di panico e disorientazione. Molte delle persone sono ferite, incluso il Colonnello Everett Young, l'ultimo ad emergere, che viene catapultato ad alta velocitù fuori dallo Stargate, ferendosi gravemente all'impatto. Nessuno sa dove si trovi o cosa stia succedendo quando la Destiny entra nuovamente in FTL.

Oneill nic eli.jpg

O'Neill e Rush visitano Eli Wallace

In un flashback, Eli Wallace, uno studente di college, sta giocando al gioco online Prometheus, e dice di essere in grado di risolvere l'apparentemente impossibile enigma dell'Arma di Dakara. Nonostante tutto, è deluso di scoprire che, dopo averlo risolto, il gioco si riavvia semplicemente. Il giorno dopo, bussano alla sua porta. È il Generale Jack O'Neill, accompagnato dal Dr. Nicholas Rush che informa Eli che l'enigma del gioco era in realtà stato inserito da loro, ed era una vera e propria operazione matematica Antica, che nessuno era ancora riuscito a risolvere.
Eli onboard.jpg

Eli a bordo della George Hammond

Offrono ad Eli un accordo, dicendogli che se avrebbe rifiutato, sarebbe stato teletrasportato sulla loro nave. Credendolo uno scherzo, Wallace rientra in casa, per essere improvvisamente trasportato via da un fascio di luce. Eli si trova a bordo della George Hammond, una nave Tau'ri di classe Daedalus, orbitante intorno alla Terra. Qui, viene raggiunto nuovamente dal Dr. Rush, che gli spiega la situazione, affermando che il suo aiuto sarebbe per loro prezioso. Eli viene inoltre rassicurato dal fatto che le spese mediche per sua madre malata verranno coperte dal governo. Wallace accetta quindi rapidamente l'offerta. Subito dopo, la Hammond lascia l'orbita della Terra ed entra nell'iperspazio, sulla rotta di un pianeta distante ventuno anni luce, dove si trova un avamposto militare dei Tau'ri, la Base Icarus. Durante il lungo viaggio, ad Eli vengono mostrati diversi video, nei quali Daniel Jackson spiega la storia del Programma Stargate e le ricerche sullo Stargate stesso. Dopo poco tempo, Eli chiama sua madre sulla Terra, e le spiega che tutto andrà bene, e che di lei si prenderà cura l'Areonautica. Quindi, si dirige nella sala delle provviste, dove ha una breve conversazione con Chloe Armstrong, la figlia del Senatore della California.

Nuovamente nel presente, a bordo della Destiny, Eli Wallace e Matthew Scott giungono al ponte d'osservazione, e scoprono che Nicolas Rush, l'uomo che stavano cercando, era già lì. Rush spiega che la Destiny è una nave Antica, partita centinaia di migliaia di anni prima, e che sta viaggiando ad una velocità superiore delle luce, ma non nell'iperspazio. Scott informa quindi Rush che molte delle persone nella stanza del portale sono ferite, e necessitano di tornare a casa. Tra i problemi riscontrati nella nave vi è inoltre il sistema di supporto vitale, malfunzionante, di cui tutti si accorgono quando l'aria comincia a diventare sempre più sottile. I tre escono quindi dal ponte d'osservazione, visto che Rush decide di cercare un modo per riparare il dispositivo. Nel frattempo, il Colonnello Young sogna un ricordo, nel quale parla con sua moglie a proposito di un nuovo incarico ricevuto da poco, il suo posto alla Base Icarus. Prima di riprendere conoscenza, il ferito Young ha delle convulsioni.

Atterraggio icarus.jpg

L'atterraggio alla Base Icarus

Di nuovo nel flashback, la George Hammond esce dall'iperspazio e raggiunge il pianeta della Base Icarus. Nella base, Vanessa James e Matthew Scott stanno avendo una relaziona sessuale in un ripostiglio, quando vengono interrotti da una comunicazione radio del Colonnello Young, che annuncia l'arrivo della Hammond. Scott si riveste rapidamente e si dirige nel luogo dell'incontro. Eli Wallace, Chloe e Alan Armstrong e Nicholas Rush vengono teletrasportati nella base, in cima a una montagna. Il Colonnello Young si presenta, ed Eli Wallace rimane impressionato dagli armamenti in possesso della base. Il gruppo si addentra in seguito nel complesso. Subito, vengono guidati nella stanza del portale, dove vengono accolti dallo staff della base. Nel frattempo, Scott spiega a Wallace che il pianeta possiede un particolare nucleo radioattivo, che fornisce enormi quantità di energia necessaria all'attivazione dello Stargate. Il nucleo è però instabile, e per questo motivo il portale è stato modificato per permettere solo i wormhole in uscita, per evitare un sovraccarico di esso. Dopo poco tempo, si cerca di inserire l'indirizzo del nono chevron, ottenuto dal database di Atlantide, utilizzando le informazioni ricavate dalla formula matematica risolta da Eli. La sequenza di dialing viene comunque interrotta quando i livelli di energia del nucleo diventano instabili, poco dopo aver agganciato l'ottavo blocco.

Eli mensa.jpg

Il banchetto in sala mensa

Nel presente, le persone sono ancora confuse su dove si trovino o su cosa stia accadendo. Poco dopo, Matthew Scott giunge sul luogo e spiega che si trovano a bordo di una nave degli Antichi, anche se si ha idea di dove ci si trovi, in relazione con la Terra, ma assicura tutti che si sta facendo il possibile per cercare tornare a casa. Il Senatore Armstrong è infuriato dalle poche informazioni che ha ricevuto, e ben presto gli manca la respirazione. Tamara Johansen, un medico, si fionda per soccorrerlo, e Matthew prega a tutti di rimanere calmi e di stare nella stanza del portale mentre lui, Adam Broody e Lisa Park si allontanano per andare ad aiutare il Dr. Rush nella riparazione del supporto vitale.

Nuovamente nel flashback, Eli Wallace e Nicholas Rush si trovano nella stanze del portale della Base Icarus. Rush non riesce a spiegarsi il motivo per cui non sono stati in grado di agganciare il nono blocco, e da la colpa dell'accaduto alla soluzione del problema matematico Antico data da Eli. Proprio mentre stavano per cominciare a litigare, il Colonnello Young arriva per informare Eli che è invitato al banchetto nella sala mensa. Eli accetta volentieri l'invito, mentre il Dottor Rush insiste che rimanga ad aiutarlo. Wallace se ne va, mentre Rush rimane determinato a risolvere il problema. Nella sala mensa c'è un gran numero di persone, inclusi David Telford, Chloe Armstrong e Alan Armstrong, che discute di diversi argomenti, tra cui il nono chevron. Nel frattempo, un frustrato Dr. Rush si ritira nel suo alloggio, dove ascolta musica classica e osserva le foto di sua moglie defunta.
Icarus evacuazione.jpg

L'evacuazione della Base Icarus

Nella sala mensa, Alan sta facendo un discorso, ma viene interrotto quando diverse esplosioni riecheggiano nella sala, accompagnate da scosse. La Base Icarus si trova sotto attacco. Il Colonnello Young ordina a tutto il personale non essenziale di rifugiarsi nelle loro aree prestabilite, e al personale militare di raggiungere le postazioni di combattimento.

Nel presente, sulla Destiny, Eli e Rush discutono sul supporto vitale della nave. Dopo l'arrivo di Matthew Scott e Ronal Greer, Eli spiega che la soluzione di Rush, ovvero premere un pulsante per resettare i sistemi, potrebbe addirittura far esplodere la nave. Greer punta quindi la sua arma a Rush, minacciandolo di non farlo.

Rush eli operating.jpg

Rush ed Eli cercano di attivare lo Stargate

Nel flashback, diverse persone stanno attraversando i corridoi della Base Icarus, tra questi Everett Young, che libera Ronald Geer dal centro di detenzioni, dicendogli che tutte le accuse su di lui sono sospese, e gli affida un'arma. Nello spazio, tre Ha'tak aprono il fuoco sul pianeta, e lanciano diversi squadroni di alianti. Gran parte di questo fuoco viene intercettato dalla George Hammond, comandata da Samantha Carter. Young contatta Carter, la quale lo informa che le navi hanno cominciato a sparare non appena uscite dall'iperspazio, e che diversi squadroni di alianti si stanno dirigendo verso la base. Young contatta quindi David Telford, che sta guidando un F-302 ed è pronto a guidare una difesa contro le navi nemiche in avvicinamento. Nella Base Icarus, il personale militare assume posizioni difensive.

Sulla Destiny, Wallace e Rush stanno ancora litigando sul fatto di premere il pulsante che, presumibilmente, può sia far esplodere la nave che riparare il supporto vitale. Dopo che Matthew Scott riesce a convincere Greer di abbassare la sua arma, che era puntata su Rush, il dottore preme finalmente il pulsante. Apparentemente, non succede nulla.

Georgehammond battle.jpg

La George Hammond difende il pianeta intercettando il fuoco

Nel flashback, gli alianti della morte raggiungono la Base Icarus. Appena sono abbastanza vicini, viene aperto il fuoco contro di loro, utilizzando mitragliatori, railgun e lanciamissili, riuscendo effettivamente a distruggere alcune navette. Dentro la base, nella stanza dello Stargate, nella quale si trovano diversi civili, tra questi Eli Wallace, Rush scopre che i livelli d'energia del nucleo stanno diventando instabili. Proprio per questo, il dottore chiede aiuto ad Eli per cercare di agganciare il nono blocco del portale, visto che il pianeta sarebbe esploso. Secondo Eli, il problema poteva essere non l'energia richiesta per il funzionamento, ma il punto d'origine dell'indirizzo. Nel frattempo, fuori dalla base, la battaglia infuria, e il Colonnello David Telford continua a guidare uno squadrone di F-302 contro gli alianti. Nonostante tutto, Telford e i suoi uomini sono in numero inferiore al nemico, perciò viene loro ordinato di ritirarsi non appena il Colonnello Young ordina al Sergente Hunter Riley di inserire nello Stargate le coordinate della Terra. All'interno della base, Riley ha già cominciato la sequenza di attivazione del portale, mentre Eli suggerisce al Dottor Rush che il punto d'origine della Terra potrebbe essere in effetti la chiave per riuscire ad agganciare il nono blocco. Subito dopo, Rush spinge via Riley, altera la sequenza di attivazione e inserisce il nono simbolo. Nel frattempo, sempre più gente corre freneticamente nei corridoi della base per raggiungere la sala del portale. Un crollo improvviso del soffitto ferisce inoltre il Senatore Armstrong. Il Dottor Rush riesce infine a stabilire una connessione dopo aver agganciato il nono chevron con successo ma, allo stesso tempo, il livelli di energia del nucleo raggiungono livelli critici. Ciò viene rilevato anche da Kevin Marks a bordo della Hammond, che informa Samantha Carter.
Icarus esplosione.jpg

L'esplosione del pianeta

Carter ordina quindi la ritirata di tutti i combattenti, prima fuggire nell'iperspazio. Alla Base Icarus, il Colonnello Young entra nella sala dello Stargate e scopre che l'evacuazione attraverso del dispositivo non è anocra iniziata. Rush spiega che chiamare lo Stargate della Terra è troppo pericoloso, in quanto una possibile esplosione avrebbe potuto essere trasmessa attraverso il wormhole. Young è infuriato e ordina di spegnere lo Stargate. Nonostante tutto, questo non succede.

Nuovamente nel presente, Nicholas Rush, in compagnia di Matthew Scott, Ronald Geer, Eli Wallace ed altre persone, attiva un registro olografico del viaggio della nave. Questa mappa mostra il percorso effettuato dalla Destiny dalla sua partenza dalla Terra sino ad ora, lontana diversi miliardi di anni luce da casa.

Normal sgu 101 2192.jpg

Samantha Carter informa O'Neill dell'accaduto

Ancora una volta nel flashback, il Colonnello Young arriva nel luogo in cui diverse persone sono intrappolate dietro a delle macerie che bloccano il corridoio. Una volta qui, dice a Matthew Scott di guidare l'evacuazione attraverso lo Stargate, e di far raccogliere a tutta la spedizione più provviste possibili. Quando arriva nella sala del portale, Scott attraversa lo Stargate e viene seguito dall'intero personale della Base Icarus. Ciascuno lo attraversa in intervalli di tre secondi. Il Colonnello Young si trova nel frattempo nel corridoio, dove fa saltare le macerie utilizzando del C-4. Fortunatamente nessuno rimane ferito. Mentre il gruppo si dirige alla sala dello Stargate, la base comincia letteralmente a cadere a pezzi intorno a loro. Dopo diversi minuti, tutti hanno attraversato lo Stargate, eccetto il Colonnello Young, che sta raccogliendo altre provviste all'ultimo minuto. Dopodiché, corre verso il portale, ma viene sbalzato dentro dall'esplosione dietro di lui. Proprio per questo, viene espulso ad altà velocita nella Destiny, rimanendo gravemente ferito. Qualche secondo dopo, un'enorme esplosione distrugge l'intero pianeta, e persino la flotta di Ha'tak nemiche viene disintegrata in essa. A Washington D.C., il Tenente Generale Jack O'Neill si trova al Pentagono, quando viene contattato dal Colonnello Carter. Lo informa della fuga della Hammond, avvenuta per miracolo, momenti prima dell'esplosione del nucleo del pianta, e del fatto che tutti i nemici sono apparentemente morti nell'esplosione. Inoltre, lo informa che lo Stargate è rimasto attivo per diversi minuti, ma il personale della Base Icarus non è tornato sulla Terra. Entrambi si chiedono dunque dove possano essere finiti.

Collegamenti esterni Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale