Fandom

Stargate Series Wiki

Luce

124pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Destiny Trought Star.jpg
La Destiny all'interno della stella.
Luce
Serie: Stargate Universe
Episodio: 5
Scritto da: Brad Wright
Diretto da: Peter DeLuise
Guest star: Ming-Na
Peter Kelamis
Jennifer Spence
Julia Benson
Patrick Gilmore
Haig Sutherland
Peter DeLuise
Prima TV USA: 23 ottobre 2009
Prima TV Italia: 26 gennaio 2010
Precedente: Oscurità
Successivo: Acqua
Luce, titolo originale Light è il quinto episodio della prima stagione di Stargate Universe. È stato trasmesso per la prima volta negli Stati Uniti il 23 ottobre 2009 e in Italia il 26 gennaio 2010.

Riassunto Modifica

La Destiny è entrata in una rotta di collisione, apparentemente incontrollabile, verso la stella di un sistema planetario. Nonostante la Spedizione della Destiny trovi tre pianeti abitabili, il Colonnello Young informa l'equipaggio che solo diciassette persone possono entrare nello shuttle. Un sorteggio deciderà il loro destino.

Trama Modifica

Il Sergente Ronal Greer registra il suo messaggio sul Kino, dicendo di non poter chiedere di meglio che morire finendo contro una stella, facendo una fine gloriosa.

La Destiny continua il suo percorso verso la stella vicinia. Il Colonnello Everett Young riunisce l'intero equipaggio nella stanza dello Stargate. Una volta arrivate, informa le persone che nel giro di un giorno, la nave si sarebbe diretta direttamente all'interno della stella, e che non ci sarebbe stato modo di evitarlo. Vi è però una soluzione; uno shuttle è ancora funzionante, e ci sono tre pianeti nelle vicinanze, dei quali almeno uno dovrebbe essere abitabille. Nonostante tutto, lo shuttle può contenere al massimo diciassette persone. Anche se potrebbero starcene il doppio, vi sono provviste sufficienti solo per quel numero ristretto di passeggeri. Young continua, dicendo che quindici dei passeggeri sarebbero stati sorteggiati con un'estrazione, mentre altri due, ritenuti essenziali nel pilotaggio dello shuttle, sarebbero stati scelti da lui stesso. Il Sergente Spencer si oppose a questo, dicendo che Young sarebbe stato uno di questi due, ma il Colonnello lo smentì subito, affermando che anche il suo nome sarebbe stato sorteggiato come gli altri. Dopodiché, sciolse il gruppo e ordinò di tornare ai propri alloggi.

Mentre le persone se ne vanno, Eli Wallace nota che Chloe Armstrong e Matthew Scott si tengono per mano, cosa che lo infastidisce. Nel frattempo, alcuni membri dell'equipaggio selezionano le provviste da portare sullo shuttle. Chloe e Scott si recano nell'alloggio di quest'ultimo, dove cominciano a baciarsi e si preparano a trascorrere un momento d'intimità.

Camile Wray visita Young nel suo alloggio, e comincia a discutere sul sorteggio. Camile crede che Young dovrebbe selezionare ciascuno di quei diciassette nomi, visto che è la persona più responsabile e, visto che serviva della leadership, anche lui dovrebbe essere tra quelli. Gli dice anche che dovrebbe considerare la propria inclusione. Young risponde dicendo che selezionare i nomi sarebbe stato ingiusto verso le altre persone, affermando che chiunque è la persona sbagliata. Quando lei continua, Young la avverte che se non se ne sarebbe andata, avrebbe rimosso il suo nome dall'estrazione.

In un flashback, Eli sta dormendo durante la giornata, dopo aver trascorso la notte a giocare con il computer. Sua madre entra nella stanza e lo sveglia, visto che sarebbe dovuto andare ad un colloquio di lavoro. Nonostante tutto, Eli risponde dicendo che era stato annullato, visto che non era esattamente la sua specialità. Sua madre, frustrata, se ne va sbattendo la porta. Il rumore fa svegliare Eli, che stava sognando a bordo della Destiny. Nel frattempo, Scott e Chloe discutono su quello che sta accadendo. Lui è sicuro del fatto che entrambi sarebbero saliti sullo shuttle, credendo che Young la avrebbe scelta a causa della sua posizione politica. Nonostante tutto, Chloe non la pensa allo stesso modo, e dice che anche lei sarebbe stata sorteggiata. Intanto, Eli fa visita a diverse persone in una stanza della nave, e dice loro che quando lo shuttle sarebbe partito, avrebbero dovuto mandare il Kino con esso, come una sorta di messaggio in bottiglia, nonostante le probabilità che una razza aliena lo trovasse erano scarse. Chloe coglie l'opportunità di registrare un messaggio. In questo, dice che suo padre è morto per salvare il resto dell'equipaggio solamente per un altro giorno.

Young fa visita a Nicholas Rush, mentre questo prepara la partenza dello shuttle. Il Dottore ha già controllato due dei tre pianeti presenti nel sistema solare, il terzo fuori portata in quanto dall'altro lato della stella. Uno dei due pianeti è troppo freddo, mentre l'altro troppo caldo. Young suggerisce di utilizzare i motori dello shuttle per alterare la rotta della Destiny, ma Rush lo informa di aver già eseguito tutti i calcoli, e di aver constatato che i motori dello shuttle non erano abbastanza potenti per riuscirci. Mentre Young se ne va, Rush richiede di essere escluso dal sorteggio, ma chiede inoltre di poter sapere i nomi che il Colonnello aveva selezionato: Scott e Tamara Johansen. Nel frattempo, Wray registra il suo messaggio sul Kino. Chiede a chiunque lo avrebbe trovato di dire alla sua partner Sharon che i suoi ultimi pensieri erano dedicati a lei.

È il tempo dell'estrazione. Young giunge nella sala dello Stargate e informa l'equipaggio che lui e il Dr. Rush avevano deciso di escludere i loro nomi dal sorteggio. Dice inoltre le due persone selezionate: Scott, in quanto l'unico con le necessarie capacità da pilota, e Tamara, in quanto medico. Prosegue mostrando una scatola con all'interno diversi biglietti con scritti i nomi. Dopo averli mescolati, dice che tutti coloro che sarebbero stati estratti dovevano dirigersi subito allo shuttle. Il primo nome estratto è Darren Becker. Successivamente, vengono estratti David Walters, Camile Wray, Vanessa James e Lisa Park. I primi estratti si dirigono immediatamente allo shuttle, sotto il comando di Scott. Dopo aver estratto i rimanenti otto nomi, tra cui Hunter Riley e il Dr. Boone, Spencer diventa infuriato e cerca di istigare una ribellione, ma viene stordito da Greer con un colpo della sua arma. Gli ultimi passeggeri entrano nello shuttle, e Young ordina a Scott di iniziare il conto alla rovescia di un minuto prima della partenza.

Gli altri, escluso Spencer, si dirigono al Ponte d'osservazione per guardare la partenza dello shuttle. Utilizzando il Kino, Scott mostra all'equipaggio della Destiny l'aspetto della nave vista dall'esterno, finché le immagini non vengono interrotte. Con il destino della nave ormai segnato, Young decide di fare una passeggiata, e chiede a Greer di unirsi a lui. Quest'ultimo accetta la proposta. Nel frattempo, Rush informa che sta finendo di leggere un libro abbastanza mediocre. Si scusa poi con Eli per averlo coinvolto in quella situazione. Chloe vuole sapere in che modo sarebbero morti. Rush risponde dicendo che la turbolenza causata dal vento solare, il calore e l'intensà forza di gravità avrebbero distrutto la nave, sperando che la loro morte sarebbe stata rapida. L'equipaggio cerca di godersi i suoi ultimi momenti. In privato, Young e Greer ricordano l'assalto di quest'ultimo al Colonnello David Telford, cosa che gli costò la detenzione. Nel frattempo, il Sergente Spence si sveglia nella stanza dello Stargate, e raggiunge gli altri sopravvissuti, che sono attualmente suddivisi in un gruppo che gioca a carte e in uno che prega. Rush, invece, ascolta della musica e legge un libro nel suo alloggio, mentre Eli e Chloe osservano la stella nella stanza d'osservazione.

Nel frattempo, lo shuttle ha finito di scansionare il pianeta. Adam Brody crede che le probabilità di sopravvivenza, seppur possibile, siano molto scarse. Sulla Destiny, Rush si rende conto che l'equipaggio è ancora vivo, in quanto la nave sarebbe dovuta essere già distrutta. Si dirige in tutta fretta nella stanza principale dei computer e capisce che l'equipaggio e la Destiny si sarebbero salvati. Il Dottore spiega al Colonnello Young che la nave era diretta intenzionalmente all'interno della stella, in modo da poter rifornire le sue scorte d'energia. La Destiny procede ad utilizzare i suoi collettori per raccogliere il deuterio presente nella fotosfera della stella.

Sullo shuttle, l'equipaggio si prepara ad entrare nell'orbita del pianeta. Il Colonnello Young li informa della loro sopravvivenza. Sollevato, Scott pianifica immediatamente di tornare alla Destiny, ma non ci riesce a causa della velocità superiore della nave. Rush suggerisce di effettuare una manovra orbitale intorno al pianeta, per acquisire abbastanza velocità e raggiungere la Destiny. Lo shuttle completa la manovra con successo, ma non riesce ad accelerare abbastanza e si schianta sulla Destiny. Utilizzando i motori dello shuttle per ricevere una piccola spinta, Scott riesce comunque ad agganciarsi alla Destiny con successo, evitando a malapena la distruzione. In seguito, nella sala mensa, l'equipaggio festeggia la sua sopravvivenza e la sua riunione. Young si congratula con Rush per i suoi sforzi e lo ringrazia per averli salvati, ma Rush ribatte, dicendo che la situazione non è certamente migliorata. Young cerca di convincere Rush di aver compiuto una buona azione, ma il Colonnello comincia a sospettare che Rush ha sempre saputo delle vere intenzioni della Destiny.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale