Fandom

Stargate Series Wiki

Ponte Intergalattico McKay-Carter

124pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
"Trentaquattro varchi, dalla Via Lattea fino alla Galassia di Pegaso, sono stati piazzati in luoghi strategici tra le nostre due galassie. Basterà entrare da un'estremità, ad esempio da Atlantide, e... boom! Una macro che ho scritto appositamente per questa occasione istruirà ogni varco per smaterializzarci e passarci automaticamente al varco seguente, e poi al seguente e a quello dopo ancora, finché non saremo arrivati qui. Una volta giunti alla stazione di Midway basterà uscire dalla Galassia di Pegaso per entrare in quella della Via Lattea, dove c'è una macro simile, ideata sempre dal sottoscritto, che provvederà a farci arrivare direttamente sulla Terra. Tempo totale previsto, appena oltre i trenta minuti. Applauso, prego."
Rodney McKay
Ponte intergalattico.JPG
Ponte Intergalattico McKay-Carter
Ideazione: Rodney McKay
Samantha Carter
Costruttore: Tau'ri
Funzione: Viaggio intergalattico
Sistema di controllo: Macro
Materiale:
Alimentazione:
Dimensioni: 3 milioni di anni luce
Peso:
Affiliazioni: Tau'ri

Il Ponte Intergalattico McKay-Carter è una rete di Stargate interconnessi tra di loro, piazzata nel vuoto tra la Via Lattea e la Galassia di Pegaso. Sviluppato dai Dottori Rodney McKay e Samantha Carter, dai quali prende il nome, questo ponte è ideato per garantire viaggi più veloci e comodi tra Atlantide e il Comando Stargate, senza il bisogno di utilizzare una nave di classe Daedalus, o senza fare ricorso a uno Zero Point Module.[1]

Caratteristiche Modifica

Il ponte è composto da 34 Stargate, presi sia dalla Galassia di Pegaso che dalla Via Lattea, nei quali è stato caricata una macro sviluppata dal Dottor McKay, che spedisce i viaggiatori direttamente da uno Stargate al successivo, senza però rimaterializzarli tra un passaggio e l'altro. Anche se i due diversi tipi di portali sono compatibili, uno Stargate di Pegaso senza il cristallo di controllo non sarebbe in grado di collegarsi alla Via Lattea, ma solo alla galassia locale. Se uno Stargate di Pegaso si trova in prossimità di uno della Via Lattea, quello di Pegaso detiene la priorità.[2] Proprio per questo, una stazione spaziale è stata costruita nel punto medio tra le due galassie. In questa stazione, le due catene di Stargate si incontrano, permettendo un semplice trasferimento tra queste, senza dover ricorrere a stratagemmi per cambiare la priorità tra i due tipi di portali. Il tempo aprossimativo di un viaggio è di trenta minuti, una drastica riduzione in confronto al viaggio di alcune settimane richiesto con una nave.

Stazione Spaziale Midway Modifica

Articolo principale: Stazione Spaziale Midway

La Stazione Spaziale Midway è una stazione spaziale situata in mezzo alle due galassie, e ricopre il ruolo di punto centrale del Ponte Intergalattico McKay-Carter. Strutturalmente, la stazione venne costruita intorno a due Stargate, e il suo interno era dominato da una singola, gigantesca stanza dello Stargate. Nonostante tutto, vi erano anche delle stanze isolate che vennero installate ai lati della struttura, divise in due piani. I portali stessi erano situati in mezzo a questi livelli, accessibili da rampe simili a quelle presenti nel Comando Stargate. Visto che i due varchi erano molto vicini l'uno con l'altro, venne creato un sistema di aggiramento, in modo che lo Stargate di Pegaso non sovrastasse quello della Via Lattea, permettendo ad entrambi di collegarsi. Tra le altre stanze vi erano dei piccoli alloggi per il personale e per i viaggiatori intergalattici, ed almeno una stanza degli armamenti. Le operazioni correlate agli Stargate erano monitorate da una stanza di controllo posta nella parte superiore della stazione. Vi era inoltre una zona con una chiusura d'aria che includeva tute spaziali e un Puddle Jumper di sicurezza, in caso di evacuazione.

Storia Modifica

Nel 2006, la Stazione Midway era ancora incompleta, ma il ponte intergalattico stesso era completamente funzionante. Il Tenente Colonnello John Sheppard effettuò il primo viaggio inaugurale a bordo di un Puddle Jumper. Quando gli Asuriani presero il controllo di Atlantide, il Generale Hank Landry espresse la sua preoccupazione che il ponte intergalattico potesse essere usato da loro per accedere alla Via Lattea. Anche se lo Stargate della Terra era protetto dall'Iride, gli Asuriani avrebbero potuto facilmente riscrivere la macro di McKay in modo da collegarsi a qualche altro Stargate di quella galassia. Quando Sheppard e la Dottoressa Elizabeth Weir organizzarono un'operazione per riprendere il possesso di Atlantide, lo stesso McKay riuscì a riscrivere la macro per farli finire nel nuovo pianeta degli Athosiani.[3] Dopo l'accaduto, Landry volle trovare un modo di disabilitare il ponte intergalattico. Bill Lee suggerì di fare esplodere la stazione con una testata Mark IX. Questo piano non venne accettato, e il ponte rimase intatto.

Il ponte venne reso inattivo all'inizio del 2008, quando la Stazione Midway venne distrutta durante l'invasione dei Wraith. Nonostante la sua importanza, la stazione non venne mai ricostruita.[4] Probabilmente, per evitare il rischio di ulteriori invasioni, non verrà mai riaperto un ponte intergalattico. Dopo che lo Stargate di Atlantide venne distrutto dal dispositivo Attero nel 2008, la Daedalus lo sostituì con uno nuovo, preso tra i tanti Stargate dell'ormai inattivo ponte intergalattico.[5]

Riferimenti Modifica

  1. ATL - Irresistibile
  2. ATL - Enemy at the Gate
  3. ATL - Il Ritorno
  4. ATL - L'Invasione dei Wraith
  5. ATL - The Lost Tribe

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale